vaccinazione anti-Covid-19 ✅

Chi mi conosce sa quanto non mi stiano particolarmente simpatici i vaccini (almeno quanto le punture di vespe). Perché non sai mai come il tuo organismo decide di reagire, a tua insaputa. Perché la medicina non è una scienza esatta. Perché per capire l’importanza della ricerca scientifica (e quante risorse si scelgono di investire) non si deve aspettare un’emergenza sanitaria mondiale.

Stanotte non ho dormito del tutto tranquilla, appena un po’ meglio dell’altra volta. Con la prima dose, ho avuto per un paio di giorni la cervicale sofferente e la sensazione di avere un lottatore di sumo a mo’ di zainetto sulle spalle.

Non sarò del tutto tranquilla nei prossimi giorni, come ogni tanto non lo sono per la mia salute fragile, per le complicanze che possono venir fuori in futuro. Come non lo sono del tutto per quello che respiriamo, beviamo, mangiamo. Però il mondo in cui viviamo è questo e le cose possono cambiare se iniziamo a cambiare (singolarmente e insieme) quel minuscolo pezzo di mondo in cui siamo, a partire da noi stessi.

Penso alla storia della mia salute, mentre aspetto sulla mia seggiolina al Hub in fiera (questo strano luogo, così dinamico e precario). Penso alla storia delle mie nipoti (una delle quali ha vissuto più giorni di pandemia di quelli “normali”). Penso agli adolescenti e giovani, che pagano il prezzo più alto di questa pandemia (e lo pagheranno caro se alcune cose non cambiano). Penso ai miei sogni e progetti di due anni fa (quelli che resistono con tenacia, quelli che si stanno trasformando e quelli rimasti congelati là). Penso alle persone più povere, che non hanno il lusso di discutere su vaccino sì vaccino no.

Leggo “L’Italia rinasce con un fiore” e penso che non la capisco. In questo momento mi sento un po’ come quando aspetto ai seggi il mio turno per andare a votare. Forse una questione di diritti e doveri?!

Penso al mio amico Ciccio, alla sua bella testimonianza nelle cose di tutti i giorni e nella malattia, al suo esserci e alla sua “contagiosità di Vita”. E niente, mi viene voglia di impegnarmi perché possiamo ripartire davvero, e perché il mondo possa essere un posto migliore, a partire da me.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.