quando lo sport è parte della terapia

“Ma se ti togli quel tappo che hai nel braccio ti sgonfi?” Ringrazio la Berta, perché rido ogni volta che ripenso alla sua domanda, e funziona anche come promemoria.

Quando lo sport è parte della terapia per gestire una malattia cronica, la mancanza di risultati e di tempo nel tran tran settimanale, la pigrizia fisica e mentale e l’incapacità a ritrovare il proprio peso forma sono ostacoli per il delicato equilibrio metabolico. A volte diventano pietre pesanti da spostare.

Poi succede. Esci di casa con poca voglia, molta stanchezza addosso, abbigliamento nero, scarpe benemanonbenissimo, occhiali da sole, chiavi di casa. E niente altro. Glicemia 200 e qualcosa quindi niente zucchero.

Bastano 5 minuti a piedi, giornata di luglio calda ma non troppo, un po’ di aria…all’inizio delle mura inizi a corricchiare.

Dopo 20 min, il respiro è buono e le gambe vanno, il viso si rilassa e la mente è libera. Dopo i primi 3 km capisci che hai ritrovato la tua andatura, il tuo nuovo punto di partenza, e allora puoi gustarti ogni passo immergendoti nello spazio intorno, lo spendido scorcio delle mura di Ferrara.

Terra battuta, rumore di cicale, qualche auto in lontananza, ruote di bici sulla ghiaia, ombra e un refolo d’aria ogni tanto, rumori della natura, gente varia che passeggia, chiacchiera, legge sulla panchina, osserva gli altri passare, discute, corre, porta in giro il cane, cammina, va in bici, alcune facce conosciute, con alcuni un sorriso e un cenno di saluto. Tutto questo rimane sullo sfondo, al ritmo dei tuoi passi, dell’energia che ritrovi in te stessa, della percezione che inizi da qui, di nuovo.

Sarebbe più facile togliere il tappo dal braccio e sgonfiarsi, ma la sensazione di aver conquistato un km dopo l’altro e la percezione di andare mentre fai lo scatto finale alla massima velocità (10 secondi alla massima intensità alla fine di un’attività sportiva previene le ipoglicemia nelle ore successive, specie nelle ore notturne) sono soddisfazioni più grandi. Glicemia 145 dopo un’ora, e 2 unità di insulina in meno stasera. Bene. Avanti cosí.

Annunci